Dropping Odds

Guida alle variazioni di quote

Le Dropping Odds non sono altro che delle “brusche variazioni di quota” di un dato evento sportivo. Questa oscillazione è un fenomeno assolutamente naturale e che fa parte del meccanismo di funzionamento dei bookmaker. Tali movimenti di quote sono generati da vari fattori come ad esempio i flussi di scommesse da parte degli scommettitori.

 

La variazione delle quote delle scommesse è senza dubbio uno degli elementi principali per quello che concerne l’analisi del mercato del betting, soprattutto per specularci sopra.

 

Nei prossimi paragrafi andremo ad analizzare nel dettaglio i fattori che possono nascondersi dietro queste variazioni di quote e come sfruttare le Dropping Odds.

I migliori portali AAMS

bookmaker icon

Fino a 325€

bookmaker icon

Fino a 450€

bookmaker icon

Fino a 500€

bookmaker icon

Fino a 100€

bookmaker icon

Fino a 410€

Quote in calo

I motivi dietro le Dropping Odds

Quali sono i motivi dietro i cali di quota? Per rispondere a questa domanda bisogna partire dall’inizio. Innanzitutto i vari bookmaker inseriscono le quote molto tempo prima che le partite vengano effettivamente disputate. Ad esempio le quote sulla Champions League potrebbero essere “aperte” dagli operatori anche un mese prima dell’effettivo incontro ed in un lasso di tempo cosi ampio sono tante le cose che possono modificarsi, dallo stato di forma di una data squadra ad un’infortunio di un giocatore.

 

A questi, poi, bisogna aggiungere anche le variabili dell’ultimo minuto che, in maniera più incisiva, possono toccare le variazioni delle quote, ad esempio una pesante assenza dell’ultimo minuto di un giocatore o il turnover di un allenatore. Di fronte a tali accadimenti è ovvio che ogni bookmaker non potrà rimanere fermo sulle proprie valutazioni iniziale, dovendo dunque intervenire procedendo ad un ricalcolo o a un adattamento delle quote.

1

Pesanti assenza di una squadra o infortunio di un giocatore chiave;

2

News dell’ultimo minuto;

3

Speculazione da parte di scommettitori professionisti;

4

Stato di forma delle due squadre o di alcuni giocatori;

5

Turnover massiccio da parte di uno dei due allenatori;

6

Particolari intrecci di classifica;

7

Recupero di un giocatore che sembrava indisponibile (soprattutto nel basket);

promo vertical image

Come funziona il Betting Exchange

Se non sai come funziona il Betting Exchange, non puoi perderti l’approfondimento dedicato!

Leggi tutto
promo vertical image

Strategie Betting Exchange

Quali sono le migliori strategie per il Betting Exchange? Scoprilo nella nostra guida!

Leggi tutto
promo vertical image

Come coprire una scommessa

Se ti stai chiedendo come coprire una scommessa e non sai darti una risposta, questa guida è quello ch...

Leggi tutto

Strategie Dropping Odds

In questo paragrafo andremo ad analizzare le strategie relative alle Dropping Odds. Queste hanno o un fine speculativo (trading, arbitraggio scommesse), oppure per cogliere determinate dinamiche a favore di una data squadra o di un giocatore.

Strategia 1 La prima strategia per utilizzare con profitto le Dropping Odds è senza dubbio quella più sicura, ma non si affida alla matematica come la prossima che vi mostreremo. In questo caso bisognerà andare sui vari siti scommesse dei bookmaker selezionando alcuni eventi e studiando le eventuali quote che calano in maniera evidente a pochi minuti dall’inizio dei match cosi da avere una comparazione su più operatori. I dati raccolti da questi cali potranno influenzare ed indirizzare il nostro pronostico, soprattutto nel caso di importanti volumi di scommesse sull’evento.
Strategia 2 La seconda, invece, consiste nello sfruttare le varie velocità di abbassamento delle quote da parte degli operatori di mercato cosi da fare una surebet. Capita spesso, infatti, che una quota di un segno possa calare su un bookmaker, in seguito ad una late news (per esempio un’assenza di un giocatore dell’ultimo minuto), in maniera repentina ed improvvisa a pochi minuti dal fischio d’inizio mentre, su un altro, calare minimamente o rimanere addirittura invariata. Per notare questi cali di quota esistono specifici siti per trovare Dropping Odds che andremo a vedere meglio nel prossimo paragrafo. Seguendo questa strategia avremo la possibilità di crearci una surebet facendo arbitraggio tra i vari siti scommesse. IMPORTANTE: questa rimane comunque una tecnica molto rischiosa visto che il bookmaker potrebbe bloccare il conto per “gioco speculativo” qualora emergesse una tendenza da parte del cliente a puntare sistematicamente su quote in calo.

I migliori siti per scoprire le Dropping Odds

In questa sezione andremo a vedere quali sono i siti che possiamo seguire per vedere i movimenti e l’andamento delle quote. Questi portali monitorano diversi bookmaker per scovare i volumi anomali giocati e rappresentano uno strumento assai utile. Ecco i migliori siti per scoprire le Dropping Odds:

ASIAN ODDS sito che monitora due bookmaker asiatici (10Bet e 188Bet), irraggiungibili dall’Italia. Questi due operatori presentano le loro quote sotto forma di handicap asiatici, ovvero scommesse che prevedono solamente due esiti, con eventuali rimborsi;
ODDSMATH sito che segnala le Dropping Odds avvenute in un determinato periodo di tempo, con i “drop” più importanti evidenziati in rosso;
ARBWORLD questo sito mostra i volumi scommesse dei match di calcio, basket e tennis ed è collegato al bookmaker Betfair. Qui si troverà l’indicazione in percentuale della distribuzione del volume dei gioco sui segni. I pattern più interessanti, però, sono quelli che corrispondono al profilo dei flussi anomali di scommesse: importi alti abbinati a percentuali elevate sulle sfavorite;
action logo

Scommesse.org

Scommesse.org nasce con l'idea di diventare il punto di riferimento delle community sul betting online. Sul nostro portale troverai tutto quello che riguarda il mondo scommesse: dai migliori bookmakers ai bonus per nuovi e vecchi clienti, dai pronostici alle guide dedicate e molto altro ancora!

action image